Settimana della Cultura a Capena 14-22 aprile 2012

L’INIZIATIVA E’ LODEVOLISSIMA

con Luci ed Ombre…

 Partecipiamo e diffondiamo il più possibile, il rilancio di Capena può partire anche da questi semplici ma efficaci proposte culturali. MA purtroppo,  la dura verità è  ancora simile a questa..descritta da un articolo del Corriere della Sera del 2011 (LEGGI da Corriere della Sera) .

 Ho visitato il Lucus, domenica scorsa, con Marianna Benigni e Loredana Carratoni come “guide” amichevoli e preziose. Sono rimasto molto deluso per la trascuratezza in cui versa il Lucus, l’erba alta impedisce addirittura di accedere all’anfiteatro, da Capenate, ho provato un senso di rabbia mista a vergogna di fronte ai pochi, ma motivati visitatori, in gran parte provenienti dall’Area Sabina. Non è possibile “abbandonare” cosi un luogo cosi ricco di storia…ma visto che lo scrivevo già nel 1988…sull’Occhio stampato, lo sconforto sta prevalendo su di me..

Di positivo (!!)  ci sono delle prospettive per il completamento del museo e l’apertura del ponticello pedonale tra il Lucus e la Villa dei Volusii. Ma c’è molto da lavorare, ed il nostro Comune deve fare di più per valorizzare questo ed altri siti storico culturali del nostro territorio.

In ogni caso ora i Gladiatori, rinvenuti dopo un sequestro effettuato dalla G.D.Finanza a Fiano Romano ora  si possono vedere e sono spettacolari! GUARDALI QUI .

Questo è un Video che ha realizzato la Provincia di Roma

LUCUS FERONIAE  da You Tube

English translation del testo del Video.

The ancient Capena was established on a hill known as Civitucola or del Castellaccio that is 3km from the present day town. The origins of the old city date back to the second half of the 9th century BC. Close to Capena is a very atmospheric place: Lucus Feroniae.
Excavation work carried out in the early 1950s revealed the ruins of this city. It was established as a sanctuary to Dea Feronia, protector of agricultural activity and freed slaves. Numerous worshippers, merchants and Etruscan, Falerian, Sabine, Latin and Eretine agricultural workers gathered in this area, which soon became a bustling town and, over time, a city. Thanks to the excavations, today you can see the remains of workshops, the forum, the thermal bath complex with its beautiful flooring and the small amphitheatre.

CONVEGNO SUL LUCUS A FIANO ROMANO

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...