Capena, gli artisti, i barbari e le valchirie

Questo VIDEO, realizzato in pochissime ore, vista la facilità con cui è stato possibile reperire il tanto “materiale” da mettere in evidenza, credo renda l’idea dello stato che ha raggiunto il degrado urbano a Capena. Non è un atto di accusa nei confronti di qualcuno in particolare, forse  siamo tutti, qualcuno molto di più, responsabili, se non fosse almeno per omessa opera di prevenzione e di controllo, a cui aggiungerei  la nota dose di “omertà” in stile capenate, sempre più preoccupante.

Oppure alle nuove generazioni, non siamo riusciti a trasmette l’amore per il nostro paesotto, che abbiamo avuto noi sulla quarantina, ma non è questo il modo a mio avviso, di attirare la giusta attenzione, tutt’altro.

IL DANNO, inferto è molteplice:estetico, culturale, storico, e patrimoniale, le case del centro storico di Capena, sono oramai emarginate dal mercato, significa che molti pagheranno solo tasse su beni squalificati.

Grazie agli Amici e Amiche di Facebook Capena, Il web almeno quello,  è così vitale, quasi in contrasto con la noia e l’apatia cittadina…

Aiutatemi, se volete, a fare girare questo video in Rete.

P.s.

3  maggio 2012  : 176 visualizzazioni! grazie

12 pensieri su “Capena, gli artisti, i barbari e le valchirie

  1. Che dire il danno lo fanno chi abbandona o ha abbandonato il paese,compreso il centro storico, le nuove generazioni che lo abitano,le istituzioni che non fanno leva dei pochi mezzi giuridici per ridare un senso civile a questo paese (videosorveglianza inattiva?),alla fine un centro attivo diventa solo un dormitorio a pochi chilometri dalla capitale infestato di barbari incivili a cui devi stare anche attento a far osservazioni di come si deve vivere su questa terra !!

    LUCA

  2. questo è quello che succede anche in altri paesi dove noi non vediamo e non sappiamo nulla!!!! Ma la colpa è di quelle persone che non hanno un minimo di cultura, coscienza, intelligenza e la voglia di voler cambiare le cose, secondo me è il benessere che ha portato al menefreghismo partendo da chi ha il dovere di educare che ormai neanche quello sanno fare più ….
    basta guardarsi intorno non ci vuole molto a capirlo
    figuriamoci la nuova generazione !!!!!!

    • Claudio, per fortuna, tra le ultime generazioni, parlo di quelle capenati, ci sono delle realtà e delle energie positive, cerchiamo di dare loro fiducia, del resto noi abbiamo avuto anche dei modelli e dei personaggi carismatici che ci hanno in qualche modo “formato”. Persone, che per un Destino atroce, ci hanno lasciato troppo presto…
      Certo, una cosa rimprovero ai “giovani”, la dose di omertà che protegge questi graffitari e vandali. Un pò di coraggio, per isolarli, ci vorrebbe.
      In ogni attendiamo sviluppi, vediamo se veramente c’è la volontà di ridare al centro storico di Capena, il volto che merita. Su questo punto, non mollo, e spero che ognuno faccia la sua parte. Grazie!

  3. E’ per reati come questi che ci dovrebbe essere la pena di morte… Pensate che schifezza di gente che c’e’ oggi giorno che si comporta in questa maniera! Vengo a Capena da quasi 20 anni e la lenta discesa mi pare evidente. Io ringrazio quello che ha girato il video.

    • Grazie Max, però la pena morte no, anche perchè le riprese, fatte in 20 minuti, le ho fatte io, e non voglio morti sulla coscienza, ma una bella tirata di orecchie, quella sì! In realtà, si spera che almeno qualche scritta indecente venga rimossa-

  4. Purtroppo e’ una situazione comune a tantissime belle citta’ ! Le persone non hanno ne il senso civico, che non viene piu tramandato da genitori a figli e ne tantomeno lo si insegna a scuola , per non parlare poi della conservazione ed il rispetto delle bellezze storiche del nostro paese, che noi stessi diamo tutte per scontato e spesso quando veniamo avvolti da tanta bruttezza e’ come se poi ci abituassimo a tale vista dando tutto per normale. I graffiti sono uno tra i vandalismi piu brutti che ci siano ed andrebbero puniti severissimamente e trattati come delitti contro l’arte. Che e’ una delle poche cose che sono rimaste a questo paese.

  5. Ste il video me di più il msg che racchiude sono perfetti, questo tuo lavoro mi piace molto, pensa che era stato chiesto se liberi cittadini organizzati potevano ripulire ridipingendo i muri e ci é stato detto ” GUAI A VOI”, apparte questo posso dire che il murales piú bello é quello che dice “CAPENA CACCA E SUDORE” e tu sai a cosa mi riferisco visto che sei stato nel sociale per anni, quello slogan racchiude come mi sento ma tanto non mollo PS ma le telecamere per controllare dove sono?

    • Caro Antonio,ogni volta che vi vedo all’opera, mi vengono in mente tutte le faticaccie fatte…insieme agli altri pazzi come me.
      L’unica volta in vita mia,che ho rischiato un collasso, fù mentre si svolgeva la gara di go kart, che riportammo a Capena dopo tanti anni,
      per lo stress e la fatica, più la responsabilità. Quindi concordo con te.Le telecamere? In molti se lo stanno chiedendo e spero arrivino risposte ufficiali per sapere se sono attive oppure no.

  6. ……….il degrado di un paese è dato dai cittadini che si assuefano alla bruttezza che li circonda senza fare nulla, nemmeno ripulire quello che hanno davanti agli occhi tutti i giorni. prima si è tollerato che la sporcizia fosse consid…erata arte, poi si sono arresi mentalmente. il risultato è che anche l’amministrazione di Capena latita e non fa nulla nemmeno per dare dignita’ alla casa dove abita. lo sconforto è generale ma non è possibile arrendersi, soprattutto no di fronte a quelli che sporcano non solo i muri ma la dignita’ e il decoro di un paese.

  7. Purtoppo quello che succede a Capena succede in ogni paese e citta’ d’Italia ormai da anni. A Roma si scrive anche sui palazzi di Bernini, il Colosseo puzza di urina e il Foro di Augusto ogni tanto diventa una discarica. Il contrasto e’ piu forte nei luoghi con un potenziale di bellezza e arte evidente…come (nel suo piccolo) Capena. Il fatto che l’incivilta’ dilaga non deve essere un attenuante. Ogni realta’ locale deve dimostrare la capacita’ di prevenire e curare. Sono certo che se sara’ piu’ difficile prevenire almeno si provera’ a pulire i muri da uno scempio che offende chiunque lo vede. Comunque “Occhio Capenate” (e tutti gli altri “amanti” di Capena in rete) grazie per aver portato alla luce questo problema. Sono certo che si prenderanno provvedimenti e durante la prossima processione dell’Assunta (Salus Populi) La Madonna incontrerra’ il Salvatore in un contesto diverso.

    • Caro Paolo, Roma però è talmente Bella, che per rovinarla ce ne vuole, Capena ha 3 o 4 cose che la caratterizzano, e se distruggiamo pure quelle, il resto è desolazione.Grazie come al solito per il tuo intervento.

      • Sono appena passato a Sant’Antonio! Ma come e’ possibile che si e’ arrivati fino a questo punto? Mi e’ venuto un nodo alla gola.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...