Capena, il consigliere comunale di opposizione Massimo Biondi, lascia La Destra.

dal sito ufficiale de “LA DESTRA di CAPENA”:

MI DIMETTO DA “LA DESTRA” QUESTI POLITICI NON MI RAPPRESENTANO

Come avvenuto con A.N. nel 2005 oggi lascio La Destra che di destra ha ormai ben poco!

Dopo gli scandali emersi con la vicenda Fiorito da cui sono usciti allo scoperto gli sprechi e le mangerie di tutta la classe politica regionale e dopo che in passato avevo fortemente contestato a Francesco Storace e Roberto Buonasorte l’approvazione del vitalizio a tutti gli assessori esterni della nostra Regione, oggi ho  maturato la decisione di abbandonare questo partito che non mi rappresenta più!

La Destra ormai si è circondata di persone che nulla hanno a che vedere con il mio credo politico, le elezioni in Sicilia ne sono un altro esempio, accettare candidati condannati nella lista a sostegno di Nello Musumeci senza che il mio ex partito ne contesti la presenza è vergognoso.

La decisione di dimettermi da La Destra è avvenuta ed è stata annunciata sabato 27 in occasione del Consiglio Comunale congiunto tra i comuni di Capena e Fiano Romano proprio perché in quella sede ci siamo trovati costretti ad affrontare il problema del mancato pagamento da parte della Regione Lazio alla Ditta Damibus per oltre 450.000 euro e la conseguente comunicazione da parte della ditta stessa di interrompere il Trasporto Pubblico Locale a partire dal mese di novembre.

Questa gravissima situazione che lascerà a piedi studenti e lavoratori di Capena e Fiano Romano che utilizzano quotidianamente il TPL per recarsi  a Monterotondo o Passo Corese è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Ho ritenuto che l’unica azione concreta che si potesse fare in quella circostanza in tutela dei nostri concittadini fosse proprio quella di abbandonare i partiti presenti in Regione Lazio che nulla hanno fatto fin’ora per risolvere il problema. Ho chiesto a tutti i colleghi presenti di seguirmi su questa strada ed abbandonare ciascuno il proprio partito di appartenenza ma senza successo! L’unica azione proposta dai colleghi consiglieri è stata quella di protestare fisicamente bloccando strade consolari. Questo non farà altro che creare ulteriori disagi ai tanti pendolari della zona senza risolvere nulla. La protesta a mio avviso deve riguardare i veri responsabili dell’indebitamento della nostra regione, gli amministratori regionali ed i rispettivi partiti e non i cittadini.

Continuerò la mia azione politica in Consiglio Comunale come fatto sin’ora con molto impegno per il nostro territorio senza bandiera di partito.

Capena 28.10.2012

Massimo Biondi

Consigliere Comunale Capena

Annunci

Un pensiero su “Capena, il consigliere comunale di opposizione Massimo Biondi, lascia La Destra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...