Addio Vincenzo, Incollatore per sempre…

incontro_ste2 001

Se ne è andato un altro Capenate, uno di quelli che per i suoi 84 anni poteva vantare di essere nato a Leprignano, Vincenzo Cianni.

Uomo semplice, dalla figura come scolpita nel legno di quercia. Quell’andatura fiera ma un pò caracollante, resa ancora più oscillante dal suo baricentro alto,  era il segno lasciato dalla storica brutta caduta, che insieme ad altri subì a fine anni sessanta scivolando “sotto” alla Macchina di San Salvatore,durante la Processione dell’Incontro di un 14 agosto, e  dove riportò  un femore spezzato. A Capena, suo malgrado, veniva sempre citato per quanto gli era accaduto, e devo dire che il paese gli riconosceva un merito, e lui, (lo so di certo), ne parlava con mix di tristezza ed orgoglio, San Salvatore, lo ha sempre sentito “suo”.

La nipote  mi aveva raccontato, che quest’anno si era commosso fino alle lacrime, quando ha saputo dell’episodio occorso all’altra Macchina, quella della Madonna, quella stessa che per tanti anni ha “INCONTRATO“, di Corsa, in Via IV Novembre a Capena, questa volta miracolosamente senza conseguenze di tale gravità.

Grazie Vincenzo,  da parte di chi ama profondamente questa nostra antichissima Tradizione, che tu hai onorato con orgoglio e sacrificio.

Ad Anna, a Mimmo e Sandro, e ai Nipoti,  un abbraccio di cuore.

Ed una certezza, gli Incollatori vanno in Paradiso, sempre.

—————————————————————————————————————————————————–

Annunci

4 pensieri su “Addio Vincenzo, Incollatore per sempre…

  1. A chiunque abbia avuto un pensiero così onorabile nei confronti e nel ricordo di nostro padre , va da parte mia e di tutta la mia famiglia un grandissimo ringraziamento con sentito affetto nella certezza che tale encomio porteremo nel cuore di ognuno di noi con immenso orgoglio . Con stima Alessandro Cianni. I nostri padri dicevano : SIC ITUR AD ASTRA. Ciao

    • Sandro, il semplice fatto che Tu che Voi abbiate messo questo commento a prescindere dall’autore, lo trovo davvero bello. Vorrei tanto non dirtelo ora…ma non posso non farlo…
      sono Stefano, uno “de casa”…Alessandrini.
      Un abbraccio sincero.

  2. Ti ringrazio moltissimo delle parole dette su mio padre,con molta sincerita dico che e’ stato e sara’ per sempre l’uomo piu’ forte di leprignano/capena.Un saluto da mimmo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...