Luigi Bianchi, GIGGINO, un Uomo che sussurava ai cavalli

Ci sono volti di persone cosi intensi, cosi profondi, che ognuno solo a guardarli, recepisce e percepisce sensazioni, onde emozionali particolari,  pur non avendo magari mai conosciuto quella persona.

Il volto di Luigi Bianchi , per tutti semplicemente e straordinariamente GIGGINO, è uno di questi.

Con quello sguardo cosi mite, eppure cosi carico di energia primordiale, avrebbe potuto ben figurare in un  cast  della filmografia italiana,  magari sul set di uno dei capolavori di Sergio Leone per capirsi…

Giggino, pur originario di Fiano Romano, è stato in ogni caso un Personaggio della Storia recente di Capena, che adorava.

Personaggio suo malgrado, perche’ la sua forza era nella sua istintività e semplicità che lo rendeva affabile ed amabile alle molte persone che incontrava nella sua Vita, cosi piena di gioie ma anche di incolmabili  dolori.  Gigi, aveva trasformato una passione, quella per i cavalli, in una propria attività, creando un maneggio, che per moltissimi anni, a cavallo degli anni 70 e 80, era cosi rinomato, da essere identificato come uno dei punti di riferimento per Capena e l’intera zona,  (il fatto che fosse al di là del confine con Fiano è irrilevante).

Attività, dove lavorava tutta la sua adorata famiglia, alla quale aveva trasmesso una passione che tuttora resiste. Giggino ed i suoi numerosi cavalli, suoi amati compagni di avventura, impreziosivano con la loro partecipazione, i principali eventi del Folklore locale, sia di Capena che di Fiano Romano. Ed ora che si avvicina la ricorrenza di S.Antonio Abate, molti di voi lo ricorderanno, spero con la mia stessa emozione.

Penso però, che più di tante parole, valgano queste immagini montate di corsa, ma con rispetto assoluto,

ricevute da Anna Bianchi, sua figlia, anch’essa amazzone di rango, su mia esplicita richiesta.

Anna , ti ringrazio moltissimo,spero di essere riuscito a trasmettere ciò che ho provato guardando queste foto storiche, della Sagra dell’Uva, delle gare locali , del Carnevale a Fiano Romano, della storica Corsa della Stella,  trasmessa in diretta Rai, con il commento niente di meno che di Paolo Valenti,  allora il cronista sportivo più famoso in Italia, che ci riempì d’orgoglio all’epoca!

I Padri come il tuo, lasciano sempre dei grandi vuoti, e non solo alle rispettive famiglie,  ma non lasciano Mai soli.

Grazie

Stefano

gigino4

Questo slideshow richiede JavaScript.

4 pensieri su “Luigi Bianchi, GIGGINO, un Uomo che sussurava ai cavalli

  1. bravi queste cose fanno veramente piacere.Grande uomo Giggino,io personalmente gli devo molto,pensa che la mia seconda cavalla l’ho comprata da lui.P.S da un grande uomo non poteva che nascere una grande famiglia che frequento e stimo molto.Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...