La storia del bambino chiamato “CAPENA” !

CAPENA E BARONE DAZARA

IL 5 GIUGNO 1933 CON REGIO DECRETO, LEPRIGNANO (ROMA) PRENDE IL NOME “CAPENA”, DESUNTO DALL’ANTICA CAPENAS, CAPITALE DEI CAPENATI, POPOLAZIONE AUTOCTONA DELL’AREA NORD EST DI ROMA.

Curiosità nella curiosità è questo episodio che l’amica Clelia ci racconta…in prima persona

“Ciao, voglio raccontare la storia di mio padre che è strettamente legata al cambio di nome al paese da Leprignano a Capena . Questa storia l’ho sentita raccontare centinaia di volte……..
Mio padre era nato il 25 gennaio del 1930 e la sorte volle che fosse il primo bambino nato e battezzato in quell’anno…..cioè l’anno in cui si decise di cambiare il nome al paese. A questo punto della vicenda saltò fuori un personaggio molto influente all’epoca, il barone Leonino Da Zara che volle (sottolineo volle, in quanto prese lui la decisione) fare da padrino a mio padre, nonostante la famiglia avesse già scelto, come padrino, Domenico Cianni.
Quando fu battezzato da monsignor Francesco Mirra (e anche qui ebbe il primato di essere stato il primo ad essere battezzato da don Checchino), accanto al nome dato all’anagrafe dai genitori e cioè Giovanni Antonio, fu dato, dal barone da Zara, il nome di Capena a simbolo di quel cambio che, anche se ufficialmente avvenne nel 1933, di fatto fu nel 1930. Talmente fu importante e significativo l’accaduto, che mio padre non è mai stato chiamato con il suo vero nome e da tutti era conosciuto come Capena Malatesta”.

Clelia Malatesta

… che dite carina no?

Grazie Clelia!

Nella foto Il Barone Leonino Da Zara, e Giovanni Antonio Malatesta..chiamato..per sempre Capena.  Presso la Fontana di Portanova.

Il Barone Leonino Da Zara   notizie      

foto tratta dall’Archivio personale di  Franco Tamanti Capena

Il certificato di battesimo di Capena Malatesta  (by Clelia Malatesta)

battesimo capena

5 pensieri su “La storia del bambino chiamato “CAPENA” !

    • vedo una tua antenata,una certa Enrica D,Innocenti, allora siamo un pò parenti, mio nonno Enrico èra un D’Innocenti, a volte un documento è molto importante, grazie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...