La Pace chiama? Capena risponde “presente” – Caprarola 2013

marcia pace 2013_1

di Elisa Pagnan

Innanzitutto, cos’è la FESTA della PACE???

La Festa della Pace si svolge una volta l’anno in uno dei paesi della Diocesi di Civita Castellana…ogni anno si sceglie un paese diverso il quale ospita per tutto il giorno oltre 3000 bambini e ragazzi di tutte le fasce d’età.   Ogni Festa della Pace ha un suo slogan e un suo obiettivo da raggiungere e quest’anno Caprarola ha scelto: “DIAMO LUCE ALLA PACE”, lo slogan di quest’anno vuole  esprimere la  consapevolezza dei ragazzi nell’accogliere la Luce della Pace come un dono grande che Dio Padre fa all’umanità. E l’obiettivo di ricavare dei fondi per realizzare borse di studio per ragazzi meno fortunati di noi. La giornata della Festa della Pace ha inizio con il radunarsi ognuno nei propri paesi cercando di coinvolgere più bambini e adolescenti possibile. Ed eccoci alle ore 8.15 tutti radunati nella piazza adiacenti i nostri “giardinetti”, 93 persone (cosa mai successa negli anni precedenti) e tutto grazie al lavoro svolto i parrocchia da Don Giampiero. Si parte e sul pullman iniziamo a riscaldarci con canti e giochi….Il meteo non promette niente di buono ma nessuno si scoraggia…Infatti arrivati a Caprarola troviamo una folla di famiglie al completo e tantissimi adolescenti pieni di volontà, si volontà di manifestare per la pace e l’unione fra tutti i paesi della diocesi…

Capena, con i suoi striscioni, fischietti e tanta voce per cantare inizia la sua marcia insieme agli altri. Si arriva a Piazza Farnese dove noi “accompagnatori” dividiamo i nostri bambini per fasce d’età per svolgere al meglio i giochi preparati dai vari gruppi dela diocesi.

Si gira per i vicoli del paese e ci si diverte tantissimo, ma soprattutto si cerca di socializzare con gli altri paesi e perché no, creare eventuali gemellaggi. Cosi si arriva all’ora di pranzo e qui è il momento più divertente della giornata perché da quei piccoli zainetti esce fuori di tutto come se fossimo partiti per la guerra. Comunque tralasciando il pranzo al sacco ci mettiamo sotto il palco per ballare tutti insieme i balli di gruppo organizzati dell’ACR (Azione Cattolica dei Ragazzi) e poco dopo si dà il benvenuto a quell’omone dal sorriso dolce, il nostro Vescovo Romano Rossi. Si proprio  lui… che gira tra i vari gruppi e ha una buona parola per tutti dai più piccoli ai più grandi. Si prepara il palco per la celebrazione della Santa Messa e si fa la comunione tutti insieme, come conclusione di giornata.

Si torna a casa pieni di tante belle nuove esperienze, amicizie ma soprattutto buoni insegnamenti da portare sempre con noi nella nostra vita e appena saliti sul pullman quando oramai tutto era terminato la pioggia ci accompagna a casa. È un’esperienza che consiglio a tutti grandi e piccoli perché a qualsiasi età insegna cose diverse. Per i bambini divertimento e nuove amicizie. Per i più grandi è una giornata di riflessione e di preghiera da poter possibilmente approfondire durante l’anno in attesa della prossima Festa della Pace.

P.S: come nota personale vorrei ringraziare Don Giampiero e stimolare i genitori a essere prensenti come quest’anno anche in futuro.

Ciao…e all’Anno Prossimo!

Elisa Pagnan

p.s. dall’Occhio: Grazie mille Elisa, bravissima e puntualissima! (assunta nella Non Redazione).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...