Salviamo le Palme di Capena

L’infestazione del micidiale coleottero, detto Punteruolo rosso, non è finita, nè forse sarà mai possibile debellare questo insetto venuto dall’oriente. Non ha nemici in natura, non teme pare neanche le basse temperature. Ho avuto a che farne, e vi dico che è stata una esperienza bruttissima perdere una palma di 20 anni, da mezzo campagnolo quale sono, ne sono uscito sconfitto e anche con un pò di rimorsi.

Non sapevo infatti alcune cosette che possono evitare di attirarlo verso le piante: LA PALMA VA’ POTATA IL MENO POSSIBILE, E’ L’ODORE CHE SI SPRIGIONA AL MOMENTO DEL TAGLIO DEI RAMI A FARE DA RICHIAMO, E L’INSETTO (CHE VOLA), PUO’ SENTIRLO DA GRANDI DISTANZE. SE PROPRIO LO DOVETE FARE, FATELO IN PIENO INVERNO E NELLE GIORNATE PIU’ RIGIDE, L’ANIMALETTO (CHE ODIO), E’ INFATTI SEMI-INTORPIDITO DAL FREDDO ED E’ MENO RICETTIVO.  MI RACCOMANDO E’ UNA DELLE POCHE PRECAUZIONI CHE SI PUO’ E SI DEVE PRENDERE.

STANNO SCOMPARENDO MIGLIAIA DI PIANTE IN ITALIA, LA PALMA NON E’ UNA SPECIE ENDEMICA DELLA NOSTRA PENISOLA, LE ABBIAMO IMPORTATE DAL BACINO SUD MEDITERRANEO, CIRCA MILLE ANNI ORSONO, MA ORAMAI E’ ENTRATA A FAR PARTE DEI NOSTRI PAESAGGI  ED INSIEME AGLI ULIVI E’ UN PO’ LA NOSTRA ESSENZA REGINA. PURTROPPO I RIMEDI CHIMICI PER TRATTAMENTO E PREVENZIONE SONO COSTOSI E NON GARANTITI AL CENTO PER CENTO ANCORA, HO LETTO CHE IN ISRAELE CI STANNO RIUSCENDO, MA E’ UN PAESE AVANZATO DA QUESTO PUNTO DI VISTA, E NOI, POI, NON ABBIAMO RISORSE DA INVESTIRE, NE’ CERTE SENSIBILITA’.

IMG_4003

IL PUNTERUOLO ROSSO SENZA PAURA E SENZA NEMICI

punteruolo

————————————————————————————————————————————–

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...