NON ABBIATE PAURA DEL..WEB!

 

Capena si è impadronita del web, o viceversa?  E’ da temere  questo sbarco massiccio di migliaia di capenati sulla Rete?  Direi che un po’ di “pericoli” ci sono…forse perché su Facebook, ognuno può esprimere se stesso, mostrare la propria personalità, la propria sensibilità, e dire la sua. Forse perche’ in Rete, si è un po’ tutti uguali, senza distinzione di censo od estrazione sociale. Non ci sono i figli degli avvocati che contano più di quelli del contadino o dell’operaio o della parrucchiera. Forse perché sul social network, ognuno può avere una lista lunga di amici, quasi (quasi) più lunga dell’elenco di “mutuati”  di un medico di base…incredibile no?  Qui si è quello che si è, e guarda caso qualcuno  potrebbe scoprire che in questo paese, giovani, meno giovani, “anziani”, hanno un cervello, sanno “leggere” e sanno anche “scrivere”, sanno elaborare dei pensieri e li sanno trasformare in Azioni. Dirò di più, questi “malati” del web, si coordinano, segnalano..si emozionano, si commuovono…protestano, si incazzano.  Che rivoluzione per Capena.  C’è dell’altro, avere e gestire un proprio profilo su un social network, in qualche modo responsabilizza le persone, le costringe a pensare, a curare la propria immagine, ognuno sperimenta su stesso cosa vuol dire “comunicare”, ne intuisce la forza, e le modalità con la quale è possibile alterare, volendo,  un messaggio, o come esso si può indirizzare verso un obiettivo più o meno nobile. Si sta forse, ricostituendo grazie al web un senso smarrito di “comunità”, di appartenenza, tasto questo che avrete capito batto molto ed in vari modi, standomi molto a cuore.  L’esperienza dell’Occhiocapenate, quello stampato, di 25 anni fa, insegnò ad un gruppo di ragazzi, moltissimo da questo punto di vista, soprattutto dei “fastidi” che può dare un pensiero elaborato in forma scritta a chi è allergico al gioco della democrazia.  Ora gli “occhicapenati” sono centinaia, migliaia, è un po’ difficile “cecarli” tutti. Era ora.

io non ho paura del web

Una raccomandazione, non cediamo e teniamo fuori dalla Rete,  lo sport nazionale di noi Capenati, il pettegolezzo gratuito, arma di distruzione di massa. Lasciamolo fuori dalla Rete, con il tempo si estinguerà, almeno spero.  Saluti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...